Premio Montale Fuori di Casa

Regolamento 2016

 

REGOLAMENTO ANNO 2016

 

 

 

PREAMBOLO

Il Premio Montale Fuori di Casa nasce nel 1996 da una felice intuizione di Adriana Beverini, fondatrice in quell’anno del Parco Letterario Montale nelle 5Terre. Era il centenario della nascita di Eugenio Montale e numerosi si susseguivano gli incontri, le conferenze sulla poesia del grande poeta ligure che nel 1975 aveva ottenuto il Premio Nobel per la Letteratura.

Tuttavia, durante quei qualificati convegni, di rado si parlava del “Montale Giornalista”. Per questo motivo, proprio per ricordare il suo “secondo mestiere”- così Montale chiamava il suo lavoro al Corriere della Sera – nacque il Premio Montale Fuori di Casa, assegnato per la prima volta, nell’estate del 1997, al giornalista di Repubblica Stefano Malatesta.

Il Premio prende il suo nome, “Fuori di Casa”, dal volume pubblicato in prima edizione dall’editore Ricciardi nel 1969 e in seconda edizione da Mondadori nel 1975, nel quale sono raccolti i reportages di viaggio scritti da Montale per il Corriere della Sera su diversi paesi del mondo.

Nel 1948, infatti, il Poeta si era trasferito da Firenze a Milano, dove aveva iniziato a lavorare come giornalista e critico letterario al Corriere della Sera e al Corriere d’Informazione. Sia per il Corriere, che per diporto, negli anni dal 1946 al 1964 Montale viaggiò a lungo: in Inghilterra, in Spagna, in Portogallo, in Svizzera, in Francia, in Grecia, negli Stati Uniti a New York e due volte in Medio Oriente. Da ricordare, tra i più poetici, i due scritti sulle 5Terre e su Venezia. E anche il Premio Montale Fuori di Casa è stato, dalla sua nascita, nel 1997, un Premio “itinerante”: nato nelle 5Terre è poi passato a Lerici, a Firenze per giungere poi, nel 2009, a Sarzana.

Quest’ultima è stata scelta come sede del Premio per evidenziare la peculiarità di questo antico borgo nato sulla via Francigena , luogo di viaggi, di incontri fra culture diverse. Inoltre si è voluto sottolineare l’importanza che per la poesia di Montale ha avuto anche il paesaggio lunigianese – toscano, non solo le Cinque Terre.

 

 

ART. 1

Il Premio è organizzato ogni anno dall’Associazione senza scopo di lucro “Percorsi – Itinerari di poesia, letteratura, musica, storia, filosofia ed arti figurative” , costituita a Sarzana (SP) il 02 febbraio del 2009, domiciliata in Via Torrione Genovese 8, cap. 19038, Sarzana.

Nell’Atto Costitutivo della suddetta Associazione, al punto tre dell’articolo IV, si cita testualmente tra gli scopi sociali: “Si propone di conferire annualmente il Premio Eugenio Montale – Fuori di Casa, nato nel 1997 ed il cui nome è depositato presso la C.C.I.A.A. Di La Spezia….”.

associazionepercorsi

 

ART. 2

Sono fini statutari:

  1. a) onorare la memoria di Eugenio Montale poeta e giornalista di fama internazionale, tenendo viva l’attenzione del mondo della cultura verso la sua opera di giornalista capace di cogliere l’ atmosfera culturale e artistica dei luoghi visitati; ricordare i legami affettivi con la Liguria e in particolare con tutta la provincia di La Spezia e della Lunigiana e con il paese di Monterosso dove ha trascorso lunghi periodi della sua vita;
  2. b) favorire anche attraverso attività e manifestazioni collaterali al Premio, l’educazione e la formazione socio-culturale della Comunità nel territorio quale punto di collegamento della realtà mediterranea con il mondo internazionale della cultura e del giornalismo;
  3. c) incentivare la promozione e la conoscenza del giornalismo.

 

ART. 3

Il Premio ha ricorrenza annuale, viene assegnato nei mesi estivi nelle date e nel luoghi stabiliti dal Comitato Organizzatore e si articola in 6 sezioni

a) Sezione Giornalismo

b)Sezione Saggistica, Narrativa e Poesia di Viaggio

c) Sezione “Mediterraneo”

d) Sezione Montal/Arte

e) Sezione Ligure

f) Sezione per l’Infanzia “Zebrino”

Ogni anno la presidente può decidere di assegnare un premio speciale ad uno scrittore, un pittore, un musicologo o un poeta di fama internazionale.

 

ART. 4

L’entità del premio è stabilita così come segue:

è previsto l’acquisto delle pubblicazioni dei premiati o, in alternativa, un gettone di presenza per un importo da 500,00 a 1.000,00 euro.

Le pubblicazioni acquistate vengono donate ai presenti il giorno del Premio e/o alle Biblioteche locali.

 

ART. 5

Sono ammessi al Premio per ogni sezione persone viventi.

 

ART. 6

Il Premio è finanziato mediante contributi propri dell’Associazione Percorsi e contributi derivanti da sponsorizzazioni private e/o pubbliche.

 

ART. 7

Il Premio è Presieduto da Adriana Beverini che né è anche l’ideatrice e la direttrice artistica sin dalla sua nascita nel 1997.

Sono organi il Comitato d’Onore, la Giuria del Premio Montale e la Giuria della Sezione Collaterale Ligure.

Inoltre è previsto un Comitato Organizzatore.

 

ART. 8

Il Comitato d’Onore, è composto di anno in anno da assessori e rappresentanti della Regione Liguria e del Comune di Sarzana.

 

La Giuria Consultiva del Premio, presieduta da Roberto Pazzi, è composta da 7 membri:

Adriana Beverini – Presidente del Premio;

Roberto Pazzi – Presidente della Giuria – scrittore, poeta, giornalista

Lucilla Del Santo – Chief Architect Studio Nealinea & Partners

Marco Ferrari – Scrittore, giornalista

Mariangela Guandalini – Casa editrice Guanda

Mauro Macario – Regista, scrittore, poeta

Angelo Tonelli – Poeta, performer, autore, regista teatrale

 

 

Giuria della Sezione Giornalismo – Milano è composta da 5 membri:

Giuseppe Conte – Poeta, giornalista

Maria Teresa Marina Giaveri – Prof.ssa Università di Milano

 

Alessandro Golinelli – Scrittore

Sebastiano Grasso – Giornalista del Corriere della Sera

Titos Patrikios – Massimo poeta greco vivente

 

 

La Giuria Consultiva della Sezione Collaterale Ligure è composta da 4 membri:

Marco Bartolini – TG3 Liguria

Carmen Bertacchi – Direttore Artistico Sconfinando Sarzana Festival

Marino Fiasella – Vice Presidente Arco Latino e Presidente Ambiente Vivo

Antonio Zollino – Docente di Letteratura Italiana

 

Il Comitato Organizzatore, Diretto da Adriana Beverini, è composto da un Responsabile Relazioni Esterne e da un Webmaster.

 

 

ART. 9

La Presidente del Premio sceglierà tra una rosa di nomi proposta dai giurati o da lei stessa indicati, per l’assegnazione del Premio riguardante tutte le sezioni.

Può decidere di prendere in considerazione eventuali candidature spontanee e di assegnare premi speciali.

 

ART. 10

Il Comitato Organizzatore si occupa della vera e propria “produzione” del Premio Eugenio Montale Fuori di Casa e quindi di tutti gli aspetti logisitico – organizzativi per tutte e tre le sezioni del Premio e predisporrà e supervisionerà, in accordo con la Presidente, tutti i materiali grafici e di comunicazione necessari.

 

ART. 11

I Premi assegnati, a pena di decadenza, dovranno essere ritirati personalmente dai vincitori – ai quali è riconosciuta l’ospitalità: vitto e alloggio – nel corso della Cerimonia ufficiale dell’assegnazione del Premio.

 

ART. 12

Il presente Regolamento, pubblicato sistematicamente sul sito ufficiale del Premio “www.premiomontalefuoridicasa.it”, è valevole per il solo anno in corso, riportato nell’intestazione dello stesso, ed è di anno in anno da aggiornare.

La Presidente, Adriana Beverini, a suo insindacabile giudizio può modificare tutto ciò che lo regolamenta, previa comunicazione all’Associazione Percorsi.