Premio Montale Fuori di Casa

Carla Sanguineti

A Carla Sanguineti
il Premio Montale Fuori di Casa – Sezione Ligure “Letteratura e Territorio” – per la sua attività letteraria e artistica e per l’impegno civile che ha dimostrato tutta la vita, in special modo nel campo della difesa dei diritti delle donne. La profondità e la costanza con cui la Sanguineti, negli ultimi quindici anni, ha perseguito gli studi su una donna “speciale” come Mary Shelley e sulla passione che l’ha legata al suo più famoso compagno, Percy, ha contribuito a richiamare nel Golfo di Lerici quel turismo colto che nei luoghi ricerca tracce letterarie e storiche. Questi sono infatti i posti in cui si è consumato l’ultimo atto di questa “romantica” storia d’amore che l’autrice ricostruisce basandosi su ineccepibili basi documentarie nel suo ultimo libro, “Come un incantesimo: Mary e Percy Shelley nel Golfo dei Poeti”. Con tale libro Carla Sanguineti ci regala anche un potente affresco dell’epoca in cui questo amore si è consumato: gli anni della Restaurazione e dei primi moti rivoluzionari.

Carla Sanguineti, nata a Genova, vive tra la Lunigiana, Genova e Milano. Impegnata su temi politici e sociali, ha svolto anche attività culturale collaborando con diverse Università e realizzando convegni e manifestazioni artistiche. Tra le sue pubblicazioni, Ifigenia e Clitennestra, (Centro Internazionale della Grafica,Venezia 1984); La ferita e l’arma, (RED, Como 1991); Mary Shelley, Dialogo d’amore (Giacchè, La Spezia 1997); La figlia dell’amore e della luce, (Sagep, 2000); I sentieri d’arte più belli e più segreti della Val di Magra e della terra di Luni (Agorà 2006); Il sentimento del sacro nelle Cinque Terre (Morgana, Firenze 2008), Pasolini. Ultimo traguardo (Udine 2011). Sculture in acciaio, installazioni, specchi e fotografie, sono l’alfabeto del suo linguaggio artistico.

Categorie:

Sanguineti_Big