Premio Montale Fuori di Casa

Gino Paoli

A Gino Paoli,
la Città di Sarzana conferisce il “Premio Eugenio Montale Fuori di Casa 2013”, per aver trasformato la musica interna della poesia in musica reale e aver innalzato la canzone d’autore a “genere letterario”, creando uno stile intimista unico e struggente, addentrandosi nel mistero dei sentimenti con emozione e meraviglia, domandandosi sempre le ragioni più profonde del nostro
viaggio esistenziale. Una poesia senza confine e transgenerazionale che come un’onda melodica incessante, torna, si ritira, e poi s’infrange sulla nostra memoria collettiva.

Gino Paoli nasce nel 1934 a Monfalcone in Friuli Venezia Giulia da padre toscano e madre giuliana ma, a pochi mesi dalla sua nascita, la famiglia si trasferisce nel capoluogo ligure e va a vivere nel quartiere di Pegli. Possiamo dunque definire Paoli il capostipite dei cantautori genovesi, “ligure al cento per cento”. Compone e canta da oltre cinquant’anni canzoni di ineguagliabile bellezza che resteranno nel patrimonio della musica italiana e non solo. Nella sua lunga carriera Paoli ha mostrato di essere non solo un cantautore impareggiabile, ma anche un interprete di prima qualità che sa sperimentare strade artistiche nuove. Ha fatto conoscere le canzoni di Manuel Serrat, Jacques Brel, Leo Ferrè, ha riscoperto le grandi canzoni legate al cinema di ieri e di oggi (dai musical americani alle canzoni del film francesi e italiani) e ha interpretato canzoni come Time after time e I Fan in love too easly. La sua ispirazione negli anni non è mai venuta meno e nel 2008 ha inciso il CD Milestones, incontro in jazz con Emilio Rava, Danilo Rea, Roberto Gatto,Rosario Bonaccorsi. Nel 2004 ha ricevuto il Premio alla Carriera sul palcoscenico dell’Ariston.
Paoli si è impegnato anche dal punto di vista civile e sociale: deputato per il PCI, dal 1987 al 1992 eletto come indipendente, ha poi rivestito la carica di assessore alla Cultura del comune di Arenzano a due passi da Genova.

Categorie:

paoli_big