Premio Montale Fuori di Casa

Livio Senigalliesi

Livio Senigalliesi, fotografo.

Motivazione del Premio
Per aver raccontato con la sua fotografia massacri delle guerre civili, dei conflitti etnici e religiosi, degli interventi militari, la condizione dei rifugiati; i dolori, le sofferenze, le discriminazioni, le ingiustizie, la povertà, assieme al coraggio, la solidarietà, la voglia di sopravvivere e ricostruire.

La passione per la fotografia intesa come testimonianza e l’attenzione ai fatti storici di questi ultimi decenni, hanno portato Livio Senigalliesi su fronti caldi come il Medio-Oriente ed il Kurdistan nella Berlino della divisione e della riunificazione, a Mosca i giorni del golpe che sancirono la fine dell’Unione Sovietica. Ha seguito tutte la fasi del conflitto nell’ex-Jugoslavia. È autore di numerosi libri. Nel 1998 è stato nominato per il prestigioso “Bayeux War Corrispondent Award” e nel 2006 gli è stato conferito il Premio Antonio Russo per il reportage di guerra

Categorie:

senigalliesi