Premio Montale Fuori di Casa

Mauro Macario

Mauro Macario, poeta, saggista, regista.

Motivazione del Premio
A Mauro Macario, “Parla coi gatti”, nel suo nome cheyenne, poeta, regista, saggista di poesia scritta e in musica, viene assegnato il “Premio Montale Fuori di Casa”  per il suo spirito libero e la poesia impegnata civilmente e moralmente nel denunciare la mancanza di pietà e di solidarietà dell’Occidente “mandibolare” che, senza alcuna compassione e intelligenza, continua implacabilmente a distruggere la Natura nella quale uomini e animali dovrebbero invece convivere in armonia.

Mauro Macario, ha pubblicato sei libri di poesia: Le ali della jena – Crimini Naturali – Cantico della resa mortale – Il destino di essere altrove – Silenzio a Occidente – La Screanza.
Ha curato due antologie del suo
Maestro Léo Ferré: Il cantore dell’immaginario e L’Arte della rivolta. Ha messo in scena e interpretato Alma Matrix prosa poetica di Ferré da lui tradotta e pubblicata nel 2011. Ha scritto il romanzo Ballerina di fila, due biografie, e numerosi saggi sui poeti in musica francesi e italiani.
È presente in varie antologie che lo collocano tra i più significativi poeti del secondo Novecento.
Partecipa da anni ai
Festival di Poesia nazionali e internazionali con i suoi reading arroventati in cui denuncia il degrado epocale sia nella vita sociale, sia nell’ecosistema

Categorie:

macario